rosolini

LA MAGIA DI “EVOLUTION FIGHT” INCANTA ANCORA : I RISULTATI

LA MAGIA DI “EVOLUTION FIGHT” INCANTA ANCORA : I RISULTATI

30 luglio 2018

di Gianmario Girasole
Ancora un appuntamento nella Piazza Garibaldi di Rosolini, splendido paese siciliano che sembra uscito dalle righe di un romanzo di Giovanni Verga e per l’ ennesima volta un grande successo di pubblico per “Evolution Fight”, il galà che chiude questa stagione di FIGHT1, organizzato con la solita maestria e professionalità da Bruno Botindari e Liliana Voicu insieme con il loro affiatatissimo staff e corroborato da una serie di sponsor ormai storici che credono ciecamente in questo evento di fine luglio, e ai quali i fatti danno sempre ragione.
Una citazione doverosa poi per lo sponsor tecnico TOP RING, che segue anch’ egli fedelmente la manifestazione fin dai suoi albori, e un bravo anche a Salvatore Borderi, l’ ufficiale di gara di casa che passo dopo passo con serietà e passione sta migliorando sempre di più e costituisce una garanzia nel suo ruolo.
IL RITORNO DI IERMANO E LA CLASSE DI PRINCE JUNIOR
I due match che avevano un titolo di prestigio in palio hanno regalato grandi emozioni; nell’ incontro valevole per il titolo italiano FCR FIGHT1 degli 85 kg c’ è stato il ritorno prepotente alla vittoria del guerriero partenopeo Vittorio Iermano contro il beniamino di casa Carmelo Santostefano.
E’ stato un match vibrante, con un grande inizio da parte di Santostefano, a cui però Iermano prendeva presto le misure cominciando a portare colpi di grande potenza.
Nel secondo round, dopo un conteggio subito da Carmelo a seguito di una serie potente di colpi di braccia e ginocchiate, si verificava l’ epilogo dopo un altro attacco di Vittorio che portava alla conclusione del match.
Come detto per Iermano, fra l’ altro costretto ultimamente a fare i conti con alcuni problemi di natura privata, si tratta di un grande ritorno, e l’ esperienza indubbiamente lo ha favorito molto; Santostefano invece accusa questa prima battuta d’ arresto dopo una serie di convincenti vittorie, ma il ragazzo è ancora giovane e dotato di grande carattere per cui siamo certi che sotto la sapiente guida di Bruno Botindari riprenderà senz’ altro la sua scalata alle posizioni che contano.
Prince Junior vince ai punti un match valevole per il titolo mondiale WKU di muay thai contro un grande Luca D’ Isanto, che non molla mai e si mantiene in gioco per la vittoria fino alla fine, con coraggio e con la potenza dei suoi affondi.
C’ è da dire che Prince è un autentico fuoriclasse, certe sue azioni tecniche deliziano gli amanti della muay thai, e alla fine comunque la classe di questo grande fighter viene fuori, ma senz’ altro dobbiamo fare i complimenti anche a un generosissimo D’ Isanto.
BATTAGLIA FRA CARRARA E ROTIN
Se le sono date di santa ragione per tutti e tre i round, colpi potenti di pugno, middle kick che risuonavano nell’ ambiente e ginocchiate di grande valenza tecnica; Enrico Carrara, ormai al top in Italia e conosciuto a livello internazionale per le sue vittorie oltre che per la serietà dei suoi comportamenti, ha affrontato a viso aperto un ottimo Christopher Rotin, fresco vincitore di un titolo internazionale di grande prestigio, e alla fine ha vinto ai punti, ma applausi scroscianti per entrambi i fighter, potenti ma correttissimi.
ANCHE GLI ALTRI MATCH OFFRONO GRANDE SPETTACOLO AL PUBBLICO
Cominciamo con la bella e indiscussa vittoria di Ievgen Paladiev contro Michele Zocco, match molto godibile da un punto di vista tecnico e atletico, poi c’ è il pari fra Mancuso e Piscopo, incontro in cui nessuno dei due ha mai ceduto all’ altro.
Nei dilettanti segnaliamo la grande crescita di Michelle Sampognaro, che vince e convince contro un’ avversaria di tutto rispetto che non molla mai, Rosa Cacciola.
Netta vittoria anche per Salvatore Blandizzi contro Sorin Rosu ed anche Domenico Urzi mostra un’ ottima tecnica thai nel match vincente per kot contro un generoso Salvatore Macrì.
Vittorie poi per Carpagnano contro Xiang Lin, altro bell’ incontro con grande adrenalina da parte di entrambi i fighter, mentre Truscello batte Manzi con una bella prova ed Esposto ha la meglio su Calabrò; pari invece fra Porcello e Latif.
Ma alla fine la vittoria più grande è quella di Bruno Botindari e di tutto il suo gruppo di amici e collaboratori, gli Sciacca, i Cristina, I Scarcella che sono solo i primi che mi vengono in mente e mi scuso con gli altri che non ho citato, ma che tutti insieme stanno portando questa regione ai vertici del ring, e FIGHT1 sa che ormai può contare su questo gruppo di grandi tecnici e professionisti ma soprattutto di veri appassionati che con il loro lavoro danno lustro alla splendida Sicilia.
I RISULTATI
FCR 2X2 79 KG Esposto (Mazara Combat) vs Calabrò (Team Tradito) vince Esposto ai punti
MT 2x2 57 KG Porcello (Combat Spirit) vs Latif (Trinacria Team) parità
FCR 3x2 74 KG Truscello (Team Scarcella) vs Manzi (Barone Gym) vince Truscello ai punti
MT 3x2 72 KG Carpagnano (Oktagon Action) vs Xiang Lin (Trinacria Team) vince Carpagnano ai punti
MT 3x2 78 KG Macrì (Punisher) vs Urzi (trinacria Team) vince Urzi per kot
FCR 3x1,5 67 KG Cacciola (Team Scarcella) vs Sampognaro (Trinacria Team) vince Sampognaro ai punti
FCR 3x2 73 KG Rosu (Fight Clubbing) vs Blandizzi (Trinacria Team) vince Blandizzi ai punti
FCR 3x2 63,5 KG Paladiev (Tiger Angri) vs Zocco (Muay Thai Mania) vince Paladiev ai punti
FCR 3x2 67 KG Piscopo (Ying Yang Malta) vs Mancuso (Athena Club) parità
MT WKU WORLD TITLE 63,5 KG Prince Junior (Sandsak Muay Thai) vs D’Isanto (Fight Club Valle d’ Aosta) vince Prince Junior ai punti
FCR 3x3 74 KG Rotin (Ying Yang Malta) vs Carrara (Kurosaki Dojo) vince Carrara ai punti
FCR TITOLO ITALIANO 85 KG Iermano (Kombat Team Alassio) vs Santostefano (Trinacrai Team) vince Iermano per ko
Si ringrazia Faton Agolli per le foto

Categoria: News






TIENI ALTA LA GUARDIA E SEGUICI