received_347699552506647-4459.jpg

HAMZA IMANE, LORENZO SPAGNOLI E SAMUELE PORTALE PROTAGONISTI IN FRANCIA

HAMZA IMANE, LORENZO SPAGNOLI E SAMUELE PORTALE PROTAGONISTI IN FRANCIA

26 marzo 2019

di Gianmario Girasole

Sabato 23 marzo grande prova per tre atleti di FIGHT1 invitati in Francia in provincia di Lione grazie alle ottime relazioni di Alessandro Grifa per partecipare al prestigioso evento “Pilon Fight Event”; si trattava di Hamza Imane (in azione nella foto), il grande campione già protagonista sui ring di mezza Europa, al quale si sono aggiunti Lorenzo Spagnoli della AMA Carrara del Maestro Paolo Corsi e Samuele Portale dell’ Asd Pitbull Gym del Maestro Matteo Sciacca, che ha accettato il match a pochi giorni dall’evento.

Partenza prevista venerdì 22 per Parigi, dove il contatto del Maestro Grifa ha accompagnato il gruppo a Le Creusot, in provincia di Lione, un viaggio di 4 ore che ha avuto il suo epilogo intorno alle 22,30.

Tutti e tre i ragazzi sono perfettamente nel peso per cui dopo una notte di riposo tutti sono pronti a combattere su questo grande ring.

Infatti il Pilon Fight Event è un galà giunto alla sua decima edizione e alla sua terza edizione PRO con contratto televisivo con Canal+sport. In occasione dell’evento la promotion ha deciso di mettere in palio tre cinture dell’evento che danno la possibilità di partecipare nuovamente nella edizione successiva ai vincitori. Di conseguenza l’organizzazione si è rivelata impeccabile in tutto, grazie soprattutto alla presenza di Hamza Imane, fortemente voluto dagli organizzatori, e quindi trattato come una vera superstar.

 

I MATCH

Il primo a salire sul ring è stato Samuele Portale, atleta del Maestro Sciacca, avvertito all’ultimo ha fatto ciò che poteva contro un avversario belga, seguito all’ angolo dal famoso Murat Direkçi.

Il match parte subito forte e nonostante Samuele non abbia mai smesso di provarci perde ai punti contro il belga Ayaadi Ismail, ma  dimostra grandi doti e sono sicuro che presto sentiremo parlare di questo fighter siciliano per la determinazione e la dinamite che ha nelle mani.

Arriva il momento di Lorenzo Spagnoli del Maestro Corsi, che affronta il francese Mouhet Gary, un atleta ostico e determinato ma che non ha mai impensierito Spagnoli, che a metà del primo round dopo un’ ottima azione di calci e pugni manda l’atleta francese al tappeto e vince per k.o. Che dire di Spagnoli, un atleta con un’ ottima esperienza nonostante abbia solo 21 anni, grande determinazione e professionalità unite a doti atletiche e fisiche, fanno di lui uno degli atleti 67kg da tenere sott’ occhio per un prossimo futuro.

Arriviamo al match di Hamza Imane, sicuramente non facile per l’atleta toscano del Grifa Gym, infatti l’avversario Kpadanou Richard del team O.G.B., che annovera fra le sue fila anche la campionessa Anissa Maksen, è un ottimo fighter, molto quotato in Francia e soprattutto ha un grande allungo dovuto alla sua altezza che supera il metro e novanta.

Hamza faceva il suo rientro dopo dieci mesi di lontananza dal ring, da quando si ruppe il ginocchio ad Enfusion Tenerife lo scorso giugno. Assieme al suo staff ha effettuato un’ ottima riabilitazione e preparazione, che unita a una voglia incredibile di ritornare al top gli ha permesso di portare a casa la vittoria e una bella cintura. Incredibilmente Hamza ha svolto un match tutto all’attacco obbligando il suo avversario a combattere di rimessa, caratteristica che solitamente viene fuori proprio da Hamza. Non è stato certo facile affrontare un avversario di quell’altezza e con ottime qualità tecniche, ma la terna arbitrale ha fatto un ottimo lavoro ed ha premiato Imane per quella sua continua iniziativa d’attacco che ha sottolineato chi fosse il campione da battere.

 

Categoria: News






TIENI ALTA LA GUARDIA E SEGUICI