img-20190210-wa0023-4148.jpg

GRANDI NUMERI PER IL “WORLD OPEN SAVATE” DI GENOVA

GRANDI NUMERI PER IL “WORLD OPEN SAVATE” DI GENOVA

12 febbraio 2019

di Gianmario Girasole

Grandi numeri a Genova Prà per il “World Open Savate”, organizzato dall’ ASD Elite Club Pegli il 9 febbraio e che ha visto la partecipazione di ben 126 fighter fra bambini, junior, senior e veterani.

Un bell’ evento organizzato da tempo dal gruppo savate FIGHT1 e al quale molti hanno risposto, testimoniando una volta di più la grande vivacità e le molteplici iniziative che il brand ormai ha fatto sue, con eventi nazionali e soprattutto internazionali che testimoniano una leadership ormai consolidata grazie anche al riconoscimento ufficiale della Federazione Internazionale.

La giornata ha visto svolgersi numerosi match di cui parecchi a contatto pieno e di savate pro, con società sportive provenienti da tutta Italia e oltre, specificatamente da Puglia, Lazio, Toscana, Liguria, Piemonte e poi anche da palcoscenici internazionali come la Francia e la Slovenia, a testimonianza delle solide relazioni che intercorrono fra il gruppo dirigente della savate FIGHT1 e le altre Federazioni Internazionali.

 

ALESSANDRO ZINI “MATCH AVVINCENTI E PIENA SODDISFAZIONE DEL PUBBLICO”

Alla fine il CTN della Nazionale Alessandro Zini esprime così la sua soddisfazione per questo ennesimo successo “Sono veramente soddisfatto per la grande presenza di atleti e pubblico e soprattutto per aver reso internazionale questo evento con la partecipazione di atleti di nazioni amiche, che grazie al nostro riconoscimento internazionale rendono possibili eventi di questa levatura”

“Parlando da un punto di vista tecnico, quali sono i rilievi che ti senti di fare sui match che si sono svolti?”

“Ho assistito con grande piacere a incontri di assalto che hanno evidenziato l’ ottima tecnica degli atleti e sui match a contatto pieno e di savate pro posso dire di aver notato un grande agonismo accompagnato da tecniche di ottimo livello”

“Puoi farci qualche nome?”

“Senz’ altro i due pro Giuseppe Barbaro del Team Iaia e Marzak Imane dell’ ASD Elite Club Pegli, che ho visto in grandi condizioni fisiche; questi due fighter non si sono assolutamente risparmiati mettendo a segno colpi duri e precisi che hanno esaltato il pubblico:

Bellissimo poi il confronto fra Lorenzo Giannoni del Team Camalli de Zena e Nicholas Lavezzo dell’ ASD Savate Tortona, con grande agonismo e tecnica da vendere da parte di entrambi, un verdetto di parità che forse va un po’ stretto a Lavezzo ma un’ ottima performance di tutti e due gli atleti”

 

 

Categoria: News






TIENI ALTA LA GUARDIA E SEGUICI