wag-4193.jpg

GIORGIO PETROSYAN, LA LEGGENDA CONTINUA – RISULTATI E COMMENTI DI PETROSYANMANIA GOLD

GIORGIO PETROSYAN, LA LEGGENDA CONTINUA – RISULTATI E COMMENTI DI PETROSYANMANIA GOLD

18 febbraio 2019

di Gianmario Girasole

Grande successo alla Candy Arena di Monza di Petrosyanmania Gold, evento monstre organizzato con grande professionalità e passione da Armen Petrosyan, che ha registrato un ottimo successo di pubblico e che lo proietta come uno degli organizzatori di eventi al top in Italia e a breve senz’ altro anche a livello internazionale, anche perché allestire una card con un certo Giorgio Petrosyan in un match valido per il Titolo Mondiale ISKA e poi altri 3 Titoli Europei WKU non è da tutti, aggiungiamo poi altri incontri con protagonisti di assoluto livello e il menu è completo, con il successo meritato raggiunto da Armen Petrosyan e dal suo staff.

 

GIORGIO PETROSYAN AGGIUNGE UN ALTRO TROFEO ALLA SUA GIA’ RICCA COLLEZIONE

Molta attesa per l’ incontro che vedeva Giorgio Petrosyan giocarsi il Titolo Mondiale ISKA dei 70 kg contro il fighter giapponese Atsushi Tamefusa, in quella che sarà la sua unica apparizione europea prima degli scontri all’ arma bianca con Yodsenklai, Souwer e gli altri partecipanti al grande torneo di One Championship.

Giorgio arriva accolto con un boato dai suoi supporter e subito inizia a condurre il match con la solita sicurezza che ormai lo contraddistingue, non è mai stato forte come ora che ha raggiunto la maturità come atleta e come uomo, e dopo un paio di minuti manda definitivamente al tappeto il suo avversario con una combinazione micidiale vincendo con merito il Titolo Mondiale.

 

LA RINASCITA DI ALEX NEGREA

Un altro grande protagonista della serata è stato Alex Negrea, che dopo un periodo di appannamento è tornato ai suoi livelli con prestazioni di grande sostanza; anche in questo match Alex ha fatto vedere tutta la sua forza e soprattutto un’ ottima condizione fisica vincendo il Titolo europeo WKU nella categoria degli 86 kg e aggiudicandosi con chiarezza tutti e 5 i round, confermandosi come uno dei più forti a livello internazionale nella sua categoria, nonostante la resistenza e i tentativi del suo avversario.

 

GRANDE PROVA DI MIRKO FLUMERI

Mirko Flumeri vince con grande merito il Titolo Europeo WKU nella categoria dei 60 kg evidenziando una grande crescita tecnica che lo sta portando con merito ad alti livelli.

Contro il forte francese Meddar parte bene e dopo un primo round di colpi potenti nella seconda ripresa raggiunge la vittoria con un micidiale k.o ottenuto da una combinazione di braccia, autentico punto di forza dell’ atleta italiano, che ora può proporsi per obiettivi ancora più prestigiosi.

 

SOLARINO SI IMPONE D’ AUTORITA’

Molta attesa anche per vedere all’ opera Mattia Solarino, atleta siciliano che si è stabilito a Milano per cercare di imporsi nel mondo del ring; Mattia vince il Titolo Europeo WKU dei 70 kg con grande autorità contro Sadouki, forte fighter francese.

Solarino vince ai punti venendo fuori alla distanza come un diesel, con i suoi calci ficcanti e le combinazioni da manuale che il suo avversario dimostra di patire molto.

Una gradita conferma.

 

ALTRA VITTORIA PER MARTINE MICHIELETTO

Altra prova di forza dell’ attuale regina del ring italiano, la valdostana pluricampionessa Martine Michieletto.

La sua avversaria, la francese Delphine Guenon, è un osso duro e nel primo round sorprende tutti con una condotta di gara all’ assalto che le fa vincere la ripresa; ma Martine è come i cavalli di razza, e nel secondo e terzo round viene fuori di prepotenza colpendo con pugni ficcanti e con tutto il suo repertorio l’ avversaria, che arriva al limite e riesce con grande volontà a terminare il match in piedi.

 

CONFERMA PER IURI LAPICUS

Iuri Lapicus batte per k.o.t il suo avversario Ibrahim Sarr e fa crescere ancora di più il suo irresistibile record. Atleta fortissimo, Lapicus in Italia ormai ha fatto il vuoto e tutti  vorrebbero quindi vederlo all’ opera a livello internazionale, confrontandosi con atleti di alto livello.

Noi crediamo che abbia tutte le capacità per giocarsi al meglio le sue carte, il futuro è dalla sua parte.

 

MIRNO BATTE AI PUNTI COSMI

Altro bel match fra due atleti dal k.o facile, che però stavolta finiscono entrambi in piedi. Mirno vince l’ incontro soprattutto con un ottimo primo round in cui sorprende Cosmi con una combinazione di grande potenza, poi le altre due riprese registrano un certo equilibrio.

Siamo comunque di fronte a due atleti giovani e con ampie possibilità di crescita, tecnicamente già forti e di grande potenza, per cui sarebbe bello anche vedere un rematch della sfida di sabato scorso.

 

VITTORIE PER CASTRO E VALDINOCCI

Prova di grande sostanza per Salvatore Castro, che affrontava un atleta ostico come Hassan Arquiquil; il match è vibrante ed entrambi gli atleti cercano di portare i loro colpi migliori, poi Castro inizia a pressare e alla lunga riesce ad avere la meglio sul suo avversario, dimostrandosi in ottima forma.

Valdinocci vince un match sostanzialmente in grande equilibrio facendo valere la maggior pulizia delle sue tecniche contro il suo avversario Alex Ajouatsa, in un incontro che evidenzia le qualità di entrambi.

 

MICIDIALE K.O DI LUCA EMANUELE, MENTRE GUIDERDONE VINCE AI PUNTI

Spettacolare il k.o con cui Luca Emanuele batte Lorenzo Domenichini nel primo round; l’ atleta del Kombat Team Alassio parte molto bene e appare in ottima condizione, cercando la soluzione prima del limite.

Anche Domenichini è atleta con queste caratteristiche ma la vittoria premia Emanuele che con un grande colpo vince il match.

Altra vittoria per Guiderdone che batte un Di Marco non al meglio, con quest’ ultimo che cerca sempre la conclusione con uno dei suoi colpi mentre Guiderdone evidenzia un grande footwork e capacità di schivare e rientrare, che gli valgono i punti necessari per aggiudicarsi la vittoria.

 

SACCO BATTE CALZETTA PER ABBANDONO

Era uno dei match più attesi, per le caratteristiche tecniche e i colpi potenti di entrambi i fighter, fra l’ altro molto corretti e autori in passato di ottime prestazioni; si comincia alla grande, entrambi fanno intravvedere la possibilità di una grande prestazione, poi alla fine del primo round Calzetta accusa un forte dolore a una costola a causa di un colpo ricevuto ed è costretto all’ abbandono. Anche questo sarebbe un incontro da rivedere.

 

NELLE MMA VITTORIE ANCHE DI MORICCA E BADESSA

Altri due bei match di mma che hanno divertito molto gli spettatori; nel primo confronto fra Moricca e Labellarte, con quest’ ultimo che inizia molto bene e disputa un grande primo round, poi però Moricca viene fuori e reagisce con veemenza e grande tecnica finendo alla grande e vincendo il match.

Nell’ altra sfida vittoria di Badessa su Piscitelli con un’ ottima prestazione che ne conferma la crescita e le qualità.

 

RUGGIERO E FESTA COMPLETANO L’ EN PLEIN DEL TEAM LEONE PETROSYAN

L’ ottimo risultato del Team Leone Petrosyan viene confermato anche dalle vittorie di Ruggiero e Festa, protagonisti dei due incontri di apertura della serata.

Fabrizio Ruggiero batte con merito Catalin Aman   dopo una bella prova da parte di entrambi mentre Andrea Festa ha la meglio su Cosimo Saracino, anche questo un bell’ incontro che ha raccolto gli applausi degli spettatori.

Si chiude fra gli applausi del pubblico per l’ ennesima vittoria di un’ immenso Giorgio Petrosyan, ma anche con la consapevolezza di avere assistito a un galà al fulmicotone, che premia l’ impegno e la qualità di Armen Petrosyan e che lo costringerà a migliorarsi ancora di più, prova assai difficile vista la qualità di questo evento, ma Armen è persona di grandi capacità e poi potendo contare sulla scuola di un numero uno per eccellenza come Carlo Di Blasi siamo certi che al prossimo appuntamento ci stupirà ancora di più.

 

I RISULTATI

FCR 77 kg Festa (Team Leone Petrosyan) vs Saracino (Dojo Miura) vince Festa ai punti

FCR 63 kg Ruggiero (Team Leone Petrosyan) vs Aman (Molon) vince Ruggiero ai punti

MMA 66 kg Badessa (Team Leone Petrosyan) vs Piscitelli (Seconds out) vince Badessa ai punti

FCR 80 kg Emanuele (Kombat Team) vs Domenichini (Seconds out) vince Emanuele per k.o 1° round

FCR 77 kg Sacco (Weapon) vs Calzetta (Fight Clubbing) vince Sacco per abbandono

FCR 60 kg Castro (Accademia Europea) vs Arquiquil (Kombat Team) vince Castro ai punti

MMA 70 kg Moricca (Fit Square) vs Labellarte (Seconds out) vince Moricca ai punti

FCR 77 kg Di Marco (Team Leone Petrosyan) vs Guiderdone (Team carvelli) vince Guiderdone ai punti

FCR 70 kg Valdinocci (Ascoli) vs Ajouatsa (Kombat Sports) vince Valdinocci ai punti

TITOLO EUROPEO WKU 70 kg Solarino (Team Leone Petrosyan) vs Sadouki (Francia) vince Solarino ai punti

FCR 83 kg Mirno (Fit Square) vs Cosmi (Profighting e Fitness Lucca) vince Mirno ai punti

MMA 77 kg Lapicus (Team Leone Petrosyan) vs Sarr (Combat Lab) vince Lapicus per k.o.t

TITOLO EUROPEO WKU 60 kg Flumeri (Team Leone Petrosyan) vs Meddar (Francia) vince Flumeri per k.o 2° round

FCR 57 kg Michieletto (Fighting Club Valle d’ Aosta) vs Guenon (Francia) vince Michieletto ai punti

TITOLO EUROPEO WKU 86 kg Negrea (Team Leone Petrosyan) vs Giannoudakis (Grecia) vince Negrea ai punti

TITOLO MONDIALE ISKA 70 kg Giorgio Petrosyan (Team Leone Petrosyan) vs Tamefusa (Giappone) vince Petrosyan per k.o 1° round

Categoria: News






TIENI ALTA LA GUARDIA E SEGUICI