gheorghita-in-action_1-4370.jpg

GHEORGHITA, LEONZIO, MELILLO E UN “FIGHT NEVER END” DA FAVOLA – I RISULTATI E I COMMENTI

GHEORGHITA, LEONZIO, MELILLO E UN “FIGHT NEVER END” DA FAVOLA – I RISULTATI E I COMMENTI

18 marzo 2019

di Gianmario Girasole

Igor Ronchi, il promoter del galà “Fight Never End”, in programma al Carisport di Cesena, giunto all’ ottava edizione, lo aveva detto ed è stato di parola; avrebbe allestito uno show di grande livello, come mai prima era successo, e il risultato è sotto gli occhi di tutti coloro che vi hanno partecipato e che hanno potuto assistere a uno spettacolo ricco di emozioni, di adrenalina e soprattutto con contenuti tecnici di assoluto valore.

Nel pomeriggio si sono svolti alcuni match dedicati ai dilettanti e poi nella precard è stato il momento della boxe, che ha avuto anch’ essa un buon successo, quindi intorno alle 21,00 la partenza a razzo di questo bel galà.

 

ROBERTO GHEORGHITA SUL TETTO D’ EUROPA

Grande affermazione per Roberto Gheorghita, atleta del GTR Fight Team, che affrontava Pavel Magureanu del Team Nubia Sports, recente vincitore del Titolo Europeo ISKA di K 1.

Il match è partito subito forte, con Gheorghita (nella foto) che colpiva le gambe del suo avversario con micidiali low kick e iniziava così a limitarne l’ azione mentre Magureanu cercava di rendersi pericoloso con le braccia.

Gheorghita però non rischiava nulla, coprendosi con grande attenzione, e arrivati al 4° round metteva a segno una micidiale serie di low kick che portavano il suo avversario alla sconfitta per k.o, incoronandolo nuovo campione europeo ISKA di k 1 nella categoria dei 65 kg.

Ed ora per il forte fighter si aprono le porte di Oktagon Monza, traguardo ampiamente meritato, dove Roberto potrà mostrare una volta di più le sue grandi qualità.

 

ANGELO LEONZIO CAMPIONE ITALIANO FIGHT1 CON UN MICIDIALE K.O

Sulla carta era un match molto difficile da decifrare, con Pesare campione in carica che nel passato, soprattutto a Bellator Roma, aveva dato prova di tutta la sua qualità.

Angelo Leonzio invece aveva alternato grandi prove a match abbastanza incolori, lasciando comunque sempre intravvedere il suo grande potenziale, e questa volta inizia all’ attacco disputando un ottimo 1° round in cui colpisce spesso il suo avversario soprattutto con le braccia.

Nella seconda ripresa il refrain non cambia molto e si arriva al momento decisivo in cui Leonzio manda k.o il suo avversario con una micidiale combinazione di braccia: Pesare cerca di rialzarsi e mettersi in guardia, ma è troppo scosso e l’ arbitro giustamente determina la fine dell’ incontro che vede Leonzio portato in trionfo e nuovo campione italiano FIGHT1, con ottime prospettive future.

Su Pesare sospendiamo il giudizio, in attesa di rivederlo comunque sul ring, magari proprio per un rematch con Leonzio stesso.

 

SVEVA MELILLO SI CONFERMA D’ AUTORITA’ , MA CHE BELLA PROVA DI LORENA SIGNETTO

Anche questo match aveva suscitato grande attesa, con Sveva Melillo campionessa e pronta a scalare ulteriori traguardi sia a livello nazionale che internazionale, con la sua classe e soprattutto la sua grinta e quella capacità di accelerare che trova ben pochi confronti.

Di fronte si trovava Lorena Signetto, altra giovane fighter che ha avuto modo di farsi apprezzare con prestazioni di grande sostanza tecnica e agonistica.

Il match è bellissimo, vibrante ed entrambe le atlete cercano la soluzione mostrando grande agonismo accompagnato da ottima tecnica; c’ è un certo equilibrio nei primi 3 round poi l’ azione di Melillo comincia  a farsi più asfissiante e trova nel 5° round anche un knock down con un micidiale spinning back fist.

Il match riprende dopo il conteggio dell’ arbitro e alla fine Sveva Melillo si conferma giustamente campionessa italiana, ma grandi complimenti vanno anche alla sua avversaria Lorena Signetto.

 

MICHELE LEONZIO BATTE AI PUNTI MARCELO GONZALES

Un altro bel match, molto vibrante e che ha pervaso l’ atmosfera del Carisport di grande adrenalina, con Michele Leonzio e Marcelo Gonzales che si affrontano in una battaglia senza esclusione di colpi ma molto corretta.

Il match è apprezzato dal pubblico e alla fine i cartellini dei giudici premiano giustamente Michele Leonzio, ma anche questo match dovrebbe avere una rivincita.

 

UN’ ALTRA BATTAGLIA FRA CARLOTTA DE CHECCHI E ILARIA PIZZUTI

Altro grande momento di questa serata è il face to face fra Carlotta De Checchi e Ilaria Pizzuti, un match di grande intensità, con la più tecnica De Checchi che attacca cercando di chiudere la pratica a suo favore ma la Pizzuti non sembra affatto d’ accordo e reagisce in tutti i modi.

I round sono bellissimi, senza respiro, e a un certo punto Carlotta inizia a tambureggiare di colpi la sua avversaria con una grande varietà di tecniche, causandone per 3 volte il conteggio da parte dell’ arbitro.

Fra gli spettatori la sensazione è che la Pizzuti possa cedere da un momento all’ altro, soprattutto nell’ epilogo del 5° round, ma la fighter del Team Aloe resiste e mostra un grandissimo coraggio che le permettono comunque di terminare il confronto in piedi, perdendo ai punti contra la sua avversaria, che dimostra così di aver fatto un altro concreto passo in avanti nella sua scalata verso le posizioni più alte del ranking.

 

VITTORIA DI TASSONI E TUTTA LA SODDISFAZIONE DI IGOR RONCHI

Il match di apertura della serata vedeva di fronte Alessandro Tassoni ed Enrico Scazzi, ed è stato il prologo di questa splendida serata sponsored by Leone 1947, e l’ incontro è risultato piacevole ed avvincente, con i due fighter che si sono affrontati senza riserve cercando la vittoria, in un incontro fra l’ altro molto corretto che ha visto alla fine la vittoria di Tassoni ai punti.

Quindi, dopo tutto questo tourbillon di emozioni, la serata arrivava al suo epilogo, con l’ uscita del pubblico evidentemente soddisfatto dalla qualità dello show a cui aveva assistito, e le parole di un Igor Ronchi stanco ma molto soddisfatto per questa edizione del suo “Fight Never End”.

“Sono veramente contento per come si sono svolti i match e per la risposta appassionata del pubblico che ha mostrato di gradire molto l’ intensità messa sul ring dagli atleti. Organizzare questo galà è costato molto in termini di tempo e risorse, ma la passione e la voglia di offrire un prodotto sempre più competitivo e di qualità ha preso il sopravvento. Grazie a tutti coloro che sono intervenuti e agli sponsor che mi hanno aiutato in questa impresa”

E noi aggiungiamo che effettivamente il promoter ha superato se stesso raggiungendo un livello di grande qualità, che certamente l’ anno prossimo cercherà di superare ancora di più, anche in virtù della sua grande attenzione ai dettagli che denota grande professionalità e competenza.

Ma d’ altronde anche questo è un galà FIGHT1, con la sua grande qualità e Raisport che ve lo offrirà come giustamente meritano gli eventi di questo spessore.  

 

RISULTATI

FCR 60 kg Tassoni (Sempre Avanti) vs Scazzi (Team D’ Angelo) vince Tassoni ai punti

FCR 58 kg De Checchi (Thai Gym Bologna) vs Pizzuti (Team Aloe Cosenza) vince De Checchi ai punti

FCR 70 kg Leonzio M. (Bronx Gym Cesena) vs Gonzales (Fight Clubbing) vince Leonzio ai punti

TITOLO ITALIANO FCR 59 kg Melillo (Centurione Clan Ravenna) vs Signetto (Team Pieropan) vince Melillo ai punti

TITOLO ITALIANO FCR 70 kg Leonzio A. (Bronx Gym Cesena) vs Pesare (Team Ferretti) vince Leonzio per k.o al 2° round

TITOLO EUROPEO ISKA DI K1 65 kg Gheorghita (GTR Fight Team) vs Magureanu (Nubia Sports) vince Gheorghita per k.o al 4° round

 

SI RINGRAZIA IVAN LEO PHOTOGRAPHER

Categoria: News






TIENI ALTA LA GUARDIA E SEGUICI